di Andrea Paolillo

Genoa 7: Lasse Schone, titolare dell’Ajax semifinalista di Champions, é un grandissimo colpo. Pinamonti, senza le pressioni da grande squadra, potrebbe esplodere. Zapata porta esperienza in difesa e sulle palle inattive (ha già segnato alla seconda giornata). Occhio a Saponara, che ha voglia di riscatto.

Inter 8: La telenovela Icardi è finalmente finita. L’argentino è andato in prestito con diritto di riscatto al PSG. Via anche gli esuberi Perisic e Nainggolan. Il colpo in attacco si chiama Romelu Lukaku, ma anche Alexis Sanchez non è per niente da sottovalutare. Se in forma, il cileno può ancora fare la differenza in Serie A. A centrocampo sono arrivati gli italiani Sensi e Barella, che mettono qualità e quantità a disposizione di Conte. Difesa blindata con Godin che, con De Vrij e Skriniar, forma un terzetto da urlo.

Juventus 7: De Ligt si deve abituare al calcio italiano ma è un vero crack della difesa. Rabiot e Ramsey due ottimi parametri zero a centrocampo per rafforzare un reparto già competitivo. Danilo già decisivo contro il Napoli. Mezzo voto in meno per le uscite (che non ci sono state). In attacco Sarri ha troppa abbondanza. Mandzukic e Dybala sono di troppo, soprattutto con un Higuain così. E anche Matuidi non rientrava nei piani della Juventus.

Lazio 6.5: Lazzari è l’unico vero nuovo acquisto dei biancocelesti. Ma Lotito è riuscito a trattenere tutti i suoi giocatori, compreso Milinkovic-Savic. E attenzione a Vavro, difensore proveniente dal Copenaghen, comprato per 12 mln, compagno di reparto di Skriniar nella nazionale slovena.

Lecce 5.5: Discreti acquisti in attacco (Babacar, Lapadula e Farias), uno buono a centrocampo (Imbula, direttamente dallo Stoke City) e praticamente basta. In difesa non ci sono molti nomi nuovi. Salvarsi non sarà facile.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui