In un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport il direttore generale dell’Eintracht Francoforte dichiara che da circa un mese Boban fosse al corrente del suo interesse per il campione André Silva che ad appena 23 anni gli viene riconosciuta una qualità raffinata ed una grande abilità tecnica, ma la trattativa vera e propria ha avuto inizio solo tre giorni prima che il mercato chiudesse le porte.
Buone parole anche su Rebic descritto come protagonista di fantastiche stagioni, prospettiva che ci si augura si ripeti anche in casa rossonera. La posizione perfetta per Rebic? Esterno di sinistra ma non ha sicuramente nessuna difficoltà come secondo attaccante .
I suoi punti di forza? Sicuramente la prestanza fisica, qualità a cui un allenatore non rinuncia con facilità; possiede qualità tecnica, un dono di cui farne tesoro visto che usa perfettamente destro e sinistro ed infine la velocità, elemento in grado di fare la differenza in campo.

Ufficialmente concluso il 2 settembre è stato lo scambio Rebic-Silva, stessi obiettivi, stesse prospettive, stesso linguaggio hanno reso possibile il colpaccio milanista.
A facilitare la mediazione sono stati anche i buoni rapporti che scorrono tra Zvone Boban, cfo rossonero e Fredi Bobic, d.g. dell’Eintracht.
Un’ottima intesa improntata al massimo benessere per entrambe le squadre ha permesso la vittoria contro il tempo.
Nei tre anni di Rebic nel Francoforte è stato protagonista di 100 partite e attore di ben 25 goal, una risorsa da prendere il volo!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui